L’uomo di paglia e quello di fumo

 

 

Buongiorno Non è la prima volta che in certi ambienti il prescelto per la sua inesistenza finisce per fare le scarpe a chi se ne è valso per tale sua qualità e funzione.

Gentiloni, come “omm’e gnente”, come uomo di paglia ha qualità e storia, certo non eccezionali, stante il livello generale dei protagonisti (si fa per dire) della vita politica di questi tempi. Ma ha qualità e storia che, proprio per certe caratteristiche di evanescenza, ben di adattano a costituire una alternativa a Renzi, alla sua supponenza, al suo mestare insinuante ed al contempo arrogante.

Certo è che, dopo aver utilizzato Gentiloni per un governo adatto al “non è successo niente” del dopo referendum, dopo averlo lasciato fuori dai giuochi pseudocongressuali dal P.D. e dalle più vistose operazioni di manipolazioni della legge elettorale e delle liste per le consultazioni di marzo, quelli del P.D. sono dovuti ricorrere a Gentiloni da mettere avanti alla figura del leader maximo che sembra avere raccolto tutto il dissenso possibile nel corso della prima parte della campagna elettorale.

Ma Gentiloni dovrebbe anche dare in extremis al P.D. un volto diverso da quello del vero esponente dell’”antipolitica”, del personaggio creato per “tagliare l’erba sotto i piedi” ai Grillini e finito per somigliare a Di Maio più del necessario.

Che la figura di Gentiloni, comunque andranno le cose, abbia da dare ancora qualcosa alla storia del Paese è assai dubbio. Ma non è escluso che, in un’atmosfera melmosa di inciuci incrociati, un Presidente della Repubblica come Mattarella scopra che un uomo che non fa la storia e non fa storie (e così sembra) è quello che ci vuole.

Le vie del Signore (e dei signori Presidenti) sono infinite.

Mauro Mellini

 

Fonte:lavalledeitempli.net

Lascia un commento

Next Post

Castelvetrano ricorderà il Ministro Minniti , l'inquisitore che ambisce a diventare Premier

Dom Mar 4 , 2018
Marco Minniti, il ministro  che conta L’ex  ministro Alfano  quando era suo sotto segretario lo temeva: aveva troppe amicizie  nelle procure e nelle prefetture     Ecco l’uomo che ha usato il pugno di ferro su Castelvetrano su suggerimento di amici del Pd castelvetranese. A poche ore dall’elezione del nuovo […]