Nell’autunno del 1991 Matteo Messina Denaro era già il capo mafia della provincia di Trapani, in sostituzione del padre Francesco, malato. E il pentito Vincenzo Sinacori dichiararlo: “C’era anche Matteo alla riunione di fine settembre di quell’anno, tenuta a Castelvetrano, in cui Salvatore Riina comunicò l’avvio della strategia stragista”. […]

  La storia del “fungo” di contrada Strasatto dimenticato  Castelvetrano finisce sotto “inchiesta” per la mafia, per le tasse non versate e stranamente non finisce sotto accusa per le tante opere pubbliche appaltate , spesso rimaste incomplete e inutili. Nel nostro percorso all’indietro,  cercheremo di capire quanti soldi pubblici sono […]