Castelvetrano: l’inutile spesa del serbatoio d’accumulo di contrada Strasatto costato oltre 1 milione di Euro

 

La storia del “fungo” di contrada Strasatto dimenticato

 Castelvetrano finisce sotto “inchiesta” per la mafia, per le tasse non versate e stranamente non finisce sotto accusa per le tante opere pubbliche appaltate , spesso rimaste incomplete e inutili.

Nel nostro percorso all’indietro,  cercheremo di capire quanti soldi pubblici sono stati buttati dalle amministrazioni comunali che si sono succedute negli ultimi 20 anni.

Da Bongiorno a Pompeo e per finire ad Errante.

Milioni di Euro spesi e che hanno ulteriormente indebitato il comune con mutui e prestiti di vario tipo. Oggi parliamo dell’inutile, perchè  non funzionante  e probabilmente superato dalle moderne tecnologie, serbatoio di accumulo di contrada Strasatto  che si trova alle spalle della sede dell’ex Gruppo 6 GDO. La sua realizzazione fu inserita in un progetto che fece spendere al comune oltre 1. milione e 400 nila Euro nel 2006. Un sistema idrico superato che ha fatto vendere tanto cemento  qualche ditta amica e che probabilmente è stato gestito da aziende vicine alla mafia ,senza che nessuno sapesse nulla.

Sono tanti i soldi buttati dal comune in  progetti inutili

PUBBLICHIAMO PARTE DELLA DOCUMENTAZIONE RISALENTE AL 2006

Ing. Giuseppe Taddeo- Dirigente settore OO.PP. del Comune di Castelvetrano giusta nomina del Sindaco di Castelvetrano Gianni Pompeo n. 79 del 14.04.2006, assunta al protocollo di questo Ufficio al n.416 del 19.04.2006.

€ 1.433.258,76 di cui € 1.376.959,35 a base d’asta ed Euro 56.299,41 per oneri per la sicurezza non soggetti a ribasso
Svolge la funzione di verbalizzatore il sig. Arini Francesco Funzionario U.R.E.G.A..
Per espletare la gara relativa ai lavori di realizzazione dell’impianto idrico di contrada Strasatto a servizio dell’area P.I.P. Artigianale e P.P.z.i. Industriale del Comune di Castelvetrano. Importo a base d’asta dei lavori € 1.376.959,35

ing. Mariano Palermo, relativi al progetto esecutivo dell’impianto idrico di contrada Strasatto a servizio dell’area PIP artigianale e PPzi industriale del Comune di Castelvetrano (TP) affinchè si procedesse agli adempimenti relativi alla celebrazione della gara, ai sensi del Regolamento emanato con il Decreto Presidenziale 14.01.2005 n.1;
-che relativamente al finanziamento, il progetto è assistito da mutuo contratto con la Cassa DD.e PP con posizione n°444925600 del 20.01.2004 ;

La Giunta Municipale, guidata dal Sindaco Dr. Gianni Pompeo, ha deliberato di approvare il progetto, redatto dal gruppo di lavoro comunale, relativo alla realizzazione della rete idrica a servizio delle traverse di contrada Seggio, per un impegno di spesa di € 98.303,37. Detto progetto nasce per sfruttare la meglio le potenzialità offerte dall’impianto idrico esistente, a servizio delle aree artigianali ed industriali, realizzate unitamente al serbatoio di accumulo che si trova in contrada Strasatto. La rete idrica avrà uno sviluppo di 2395 metri, oltre agli allacci alle singole utenze e sarà realizzata in parte interrata, ed in parte all’interno del tunnel esistente che va dalla via Guirbi alla via Seggio. 

Redazione

Il Circolaccio

condividi su:

Lascia un commento

Next Post

Trapani, dà una bastonata a un gatto: pena-record di quattro mesi

Dom Feb 11 , 2018
Una condanna a quattro mesi per aver dato una bastonata a un gatto. La sentenza è del giudice monocratico di Trapani Rossana Cicorella, che ha inflitto così una condanna più alta di quanto abbia chiesto l’accusa, che si era limitata a proporre due mesi di reclusione. L’uomo, un operatore marittimo, […]