Caso Montante: lo strano errore di nominare un Gup incompatibile per il processo

Caltanissetta, giudice incompatibile
Si ferma il processo a Montante a rischio la carcerazione preventiva di Montante

Quando gli amici della sinistra trovano amici nelle istituzioni

 

Adesso si dovrà fare in fretta per evitare le scarcerazioni.

Qualcuno ha dimenticato che il Gup salvucci aveva autorizzato intercettazioni su Montante. Errore o  “favore fatto a Montante che sa troppe cose per farlo uscire dal carcere?

Stranamente, quando non ci sono di mezzo quelli dell’antimafia questi errori non accadono

Chi teme le rivelazioni di Montante?

 

PALERMO – Il giudice si rimette alla decisione del presidente del Tribunale. Si prospetta l’ncompatibilità del Gup e dovrà esserne nominato un altro. Nel frattempo si ferma il processo ad Antonello Montante e agli altri imputati. Adesso si dovrà correre ai ripari, anche se c’è ancora il tempo per evitare la scadenza dei termini di custodia cautelare prevista per il 14 novembre prossimo.

È stato l’avvocato Marco Giunta,difensore degli imprenditori, Andrea e Salvatore Calì, titolari di un’impresa che avrebbe effettuato la bonifica delle microspie negli uffici di Montante. Il legale ha fatto emergere che nella fase delle indagini preliminari, il 24 dicembre 2016, il giudice Davide Salvucci, aveva autorizzato la proroga di un’intercettazione di uno degli imputati. Circostanza che lo rende incompatibile.

L’udienza è stata rinviato al 31 ottobre. Il presidente del Tribunale di Caltanissetta potrebbe decidere la nomina di un altro magistrato oppure occuparsi in prima persona del processo.

Fonte: Live Sicilia

Lascia un commento

Next Post

Mafia: torna in cella il boss di Agrigento Sutera che fece incazzare la Principato per l'arresto del 2013

Lun Ott 29 , 2018
 Sutera torna in carcere dopo l’arresto del 2013 che fece incazzare  la Principato La difesa del procuratore Teresi a Messineo che si schierò contro il gruppo della Procura guidato da Teresa Principato Tutto accadeva mentre la Saguto gestiva con i suoi “fidati” amici ,il “business dei beni confiscati   Leo […]