Grave intimidazione a Claudio Fava

Intimidazione a Claudio Fava
Busta con un proiettile all’Ars

Intimidazione al presidente dell’Antimafia regionale. Coro di solidarietà.

PALERMO – Una busta con un proiettile è stata recapitata questa mattina a Claudio Fava, presidente della commissione Antimafia dell’Assemblea regionale siciliana. La busta, contenente un proiettile calibro 7,65, è stata sequestrata dagli agenti della Digos che hanno avviato le indagini. busta è arrivata in commissione Antimafia, gli uffici si trovano al piano basso di Palazzo dei Normanni, sede dell’Assemblea siciliana, assieme ad altra corrispondenza. Ad aprire il plico sono stati alcuni collaboratori di Claudio Fava, che hanno immediatamente avvertito la Digos. Gli agenti sono entrati a Palazzo e hanno sequestrato la busta; oltre al proiettile non ci sarebbe stato altro all’interno. L’Antimafia, sotto la guida di Fava, sta lavorando a diverse istruttorie, tra cui quelle sul cosiddetto “sistema Montante”, dall’ex presidente di Sicindustria arrestato per associazione a delinquere finalizzata alla corruzione, e sul depistaggio nella strage Borsellino.

Fonte: live Sicilia
Il Circolaccio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

Inchiesta: il gruppo degli alcamesi e quelle "strane" pressioni di Norino Fratello a deputati e burocrati

Lun Ott 8 , 2018
Secondo le indagini che hanno portato all’arresto di Norino Fratello  quest’estate( poi rimesso in libertà dal Tribunale del Riesame), l’ex deputato avrebbe fatto “squadra”  politica con gente di Alcamo  e anche di Castelvetrano . Sono tutte da chiarire le relazioni con Turano  e altri politici. Secondo gli investigatori,  sarebbero state […]