Il potente assessore Gucciardi e la sconfitta di Trapani del PD

Nessuno giudichi il PD.Il rischio è alto: “puoi finire coinvolto in qualche inchiesta, essere preso  per mafioso, massone o corrotto”.

Sui social qualcuno fa commenti di questo genere, facendo trapelare una certa complicità politica  tra pezzi della magistratura e dirigenti del PD.Lo diceva anche Berlusconi

Sarà vero?

 

Un blog serio, si attiene ai fatti e non vive solo di sospetti malefici. Un blog serio si attiene all’analisi politica  dei fatti . La notizia vera  rimane una : il Partito Democratico in provincia di Trapani ,non ne azzecca una e prende una bella bastonata dal popolo. I trapanesi bocciano Savona ,perchè hanno capito che il PD è “facciolo”. Da un lato ,amoreggia con  il deputato Paolo Ruggirello tanto attaccato dai giornali di sinistra e anche da molti tesserati  per  vari sospetti affaristici e dall’altro , emana purghe staliniane a concorrenti politici, accusandoli di ogni peccato. Delle due l’una. Almeno che, il PD  in genere, non sia “depositario” di tutti i poteri dello Stato e” fa e sfa” quel che  cavolo vuole. A Trapani , la linea Gucciardi, esce sconfitta e sonoramente bacchettata dalla gente. Dopo Alcamo, dove le liste civiche  e grillini hanno mandato a casa tutti i vecchi politici  e la mediocrità della gestione del sindaco marsalese, amico stretto di Gucciardi  e il caso “castelvetrano”,l’attuale assessore  alla Sanità , nonostante le inchieste che colpiscono i suoi avversari ,non riesce  a lanciare il PD trapanese. Questi cittadini  poco riconoscenti, saranno adesso  tutti tacciati di malaffare. Peggio per loro. Ovvero, riflettendo qualche istante, nell’ambito sanitario di “lanci e nomine ” Gucciardi , di recente , ne ha fatte  e tante tramite le ASP.  Si registrano in questi giorni,  varie “elevazioni”  a primario e in tanti ospedali  trapanesi . Si registrano  molti assestamenti di reparto, senza guardare possibili appartenenze  dei medici operatori a massoneria o alla sconosciuta…opus dei: Le nomine non tengono conto di precedenti  appartenenze a partiti di destra nel passato degli interessati. Come diceva l’antico:” A ura di seggia un si talia nenti”. In campagna elettorale tutto fa brodo.Adesso,  il deputato di Salemi, annuncia i concorsi in sanità  che daranno lavoro. Li attendevano da anni. A due mesi dalla campagna elettorale tutto si sblocca. E Crocetta starà a guardare? Ci sembra “concorrenza sleale” ma se lo fa il PD ,è  tutto…legale. E’ auspicabile che la magistratura con la “M “grande, quella che non sente nessuna influenza, osservi bene questi concorsi e anche possibili convenzioni date  a privati in campagna elettorale. Non si mai meglio verificare. Nella sanità di milioni di Euro ne girano molti.  Poi se i cittadini devo aspettare due mesi per una risonanza, non succede nulla:tanto si va a pagamento. E adesso, dopo il disastro di Trapani , Marsala e Castelvetrano chi può aiutare Gucciardi a tornare per la quarta volta a Palazzo dei Normanni? Un altra inchiesta lo potrebbe aiutare? Tanto al Pd è tutto consentito anche di stare zitti su quanto danno ha fatto il loro presidente Crocetta indagato in diversi procedimenti e pochissimi lo ricordano.

Lascia un commento

Next Post

Scandaloso: la Sanità privata in Sicilia non paga tasse per mezzo miliardo di Euro

Mar Giu 27 , 2017
Lo dice il super esattore Fiumefreddo la Sanità privata non paga tasse e usufruisce delle convenzioni con la Regione Siciliana. Chi sono questi “sperti evasori”? E Crocetta e il suo “amico” Gucciardi  e tutto lo staff collegato ,non sapevano di questi crediti? Sono una montagna di soldi. E poi ,a […]