Arresti sanità, Musumeci: “Tutte le gare ai raggi X, Regione sarà parte civile” „Arresti sanità, Musumeci: “Tutte le gare ai raggi X, Regione sarà parte civile”. Inizia la notte insonne per molti furbi

Inizia la notte insonne per molti furbi scampati all’inchiesta. 

Arresti sanità, Musumeci: “Tutte le gare  degli ultimi 5 anni ai raggi X, Regione sarà parte civile”
„Il governatore commenta l’operazione della guardia di finanza che oggi ha portato a 10 arresti: “Chi ruba, se accertato, non merita di aver ricevuto la stima di tante persone perbene”“

Musumeci, dovrebbe suggerire a Razza di fare i nomi su chi voleva le nomine

Arresti sanità, Musumeci: “Tutte le gare ai raggi X, Regione sarà parte civile”

Avevamo visto giusto quando abbiamo approvato in giunta una delibera sulla Cuc e poi adottato misure per l’affiancamento di Consip. Chi ruba, se accertato, non merita di aver ricevuto la stima di tante persone perbene”. Così il presidente della Regione ha commentato l’operazione della guardia di finanza – chiamata “Sorella Sanità” – che oggi ha portato a 10 arresti. 

 Musumeci ha assicurato: “La Regione sarà parte civile e ho dato disposizioni di passare al setaccio tutte le gare, perché anche procedure iniziate nel 2016, come quelle oggetto dell’indagine odierna, possono avere prodotto i loro effetti in epoca successiva. Deve essere chiaro a tutti che la sanità non è un business, ma serve a curare le persone”. 

Sui social molti cittadini auspicano che gli arrestati collaborassero con i magistrati: “Sarebbe un atto di grande civiltà se  gli arrestati facessero nomi e cognomi di tutto il sistema . Facessero i nomi anche dei politici e di qualsiasi colore. Basta con la sanità lottizzata”



 
 

Lascia un commento

Next Post

Le chat dei magistrati che svelano le antipatie delle toghe: ''Salvini? Ha ragione ma va attaccato''

Gio Mag 21 , 2020
In una chat su Whatsapp certe toghe sapevano che Salvini non stava facendo niente di sbagliato. Il leghista doveva comunque essere attaccato senza pietà Salvini scrive a Mattarella Quando era ancora ministero dell’Interno, nel 2018, Matteo Salvini veniva quotidianamente attaccato dai giudici per il suo operato sui migranti.       Eppure, […]