Le Iene e l’intervista a Saro Allegra prima dell’arresto:” Non vedo mio cognato da 20 anni, mio suocero non era mafioso”

 

La Iena La Vardera ,era riuscito giorni prima dell’operazione “Anno Zero” ad intervistare Saro Allegra nel suo negozio d’abbigliamento  di Castelvetrano, frequentato anche da professionisti, noti avvocati , qualcuno dei quali con altre attività conosciute in città, e politici di vecchia guardia. Allegra, che in un primo tempo sembra restio all’intervista , comincia a rispondere alla Iena affermando che suo suocero non era mafioso e che il cognato è quasi un perseguitato.  Poi Allegra cerca di chiudere l’intervista con l’aiuto di un avvocato presente nel negozio. La Iena ha chiesto pure ad ALLEGRA del necrologio sul suocero che puntualmente ogni anno il Giornale di Sicilia pubblica,  non svelando mai all’autorità da chi viene commissionato. Da ricordare che un necrologio ha un costo di circa 400 Euro. Nel servizio ancora interviste a castelvetranesi che difendono il boss. Un rituale antipatico che dimostra quanto lavoro rimane da fare in questa città per l’affermazione del diritto , della legalità e contro l’arroganza mafiosa e di chi ha permesso con il silenzio -assenso che proliferasse

file:///C:/Users/admin/Documents/Parla%20il%20cognato%20del%20boss%20Messina%20Denaro%20prima%20dell’arresto%20-%20Le%20Iene.html

 

Fonte : Le Iene

Il Circolaccio

Farinata Degli Uberti

condividi su:

Lascia un commento

Next Post

Castelvetrano: Il TAR del Lazio boccia il ricorso contro lo scioglimento del comune

Ven Mag 4 , 2018
MOVIMENTO LIBERI E INDIPENDENTI CASTELVETRANO         COMUNICATO STAMPA     Castelvetrano 04/05/2018   I candidati del Movimento “LIBERI E INDIPENDENTI” intervengono sulla sentenza del TAR che ha respinto il ricorso presentato contro il decreto di scioglimento del comune di Castelvetrano del mese di giugno del 2017. Apprendiamo dal nostro legale, Avvocato […]