Palermo: e Musumeci scopre il maxi buco da 400 milioni di Euro dell’IRCAC

Ircac, una voragine da 400 milioni: ecco i nomi dei debitori

Milioni per coop che non ci sono più.

M5S all’attacco: “Fermare la mangiatoia”

Un altro carrozzone regionale  inventato della politica che genera debiti e brucia soldi pubblici. Molti prestiti erogati anche a cooperative rosse non sono stati pagati. E nessuno finisce in galera

Nella lista dei prestiti non saldati molte aziende vicine ai politici. E spunta un mega-contenzioso col fisco
Una voragine da quasi 400 milioni di euro nel cuore di un ente nato per dare credito agevolato alle imprese dell’Isola e che invece è stato utilizzato come un bancomat. A guardare i bilanci, l’Ircac sembra un ente decotto. Gestito sempre dalla politica, democristiani prima e cuffariani e lombardiani poi (tra i presidenti ci sono stati Saverio Romano e Antonio Carullo), ha un contenzioso enorme con l’Agenzia delle entrare e ha dato finanziamenti senza fare controlli
Fonte Repubblica
Il Circolaccio

Lascia un commento

Next Post

Segesta: la DIA ispeziona i lavori della galleria sull'autostrada A/29

Mer Feb 28 , 2018
La Dia di Trapani ispeziona la galleria di Segesta sull’A29   Operazione per il monitoraggio delle opere pubbliche. In cantiere anche l’Asp   Nell’ambito dei compiti di monitoraggio delle imprese impegnate nei lavori relativi alla realizzazione di opere pubbliche, personale della Direzione Investigativa Antimafia di Trapani, in ottemperanza al Decreto […]