Catania: in semi libertà l’assassino del poliziotto Raciti

Omicidio Raciti: semilibertà per Micale. La vedova, “E’ la legge, ma c’è dolore per la sconfitta”

Fa discutere il provvedimento che è previsto dalla legge

E’ in semilibertà da poco prima di Natale, Daniele Natale Micale, 30 anni, uno dei due ultrà del Catania condannati per la morte dell’ispettore della polizia di Stato Filippo Raciti

il 2 febbraio 2007, allo stadio Massimino durante il derby con il Palermo assieme all’allora minorenne Antonino Speziale.

Micale, nel novembre del 2012, è stato condannato definitivamente a 11 anni di reclusione per omicidio preterintenzionale.

Ha già scontato oltre metà della condanna in carcere a Catania, ed ha un residuo pena di meno di 4 anni.

Il 30enne esce di carcere al mattino per andare a lavorare e rientra la sera, trascorrendo la notte in prigione.

Fonte : sostenitori Forze dell’Ordine

Il Circolaccio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

Sanremo: ecco quanto ci costa con il canone Rai

Mer Gen 17 , 2018
A quanto ammonta il compenso di Claudio Baglioni (e degli altri conduttori) al Festival di Sanremo   Come per ogni Sanremo che si rispetti, si riaffaccia la polemica sul cachet dei conduttori e degli ospiti E quest’anno non farà eccezione. Veniamo quindi velocemente al dunque: quanto costerà il Festival di […]