Nello Musumeci, vince anche con gli “impresentabili” ed ha la maggioranza per governare

Musumeci a sorpresa sfonda la soglia ed ha anche la maggioranza, ecco la nuova Ars

Un “pusticeddu”  lo guadagna anche Claudio Fava che, in questo modo , si “sistema” per altri 5 anni ,senza passare dalle elezioni nazionali che potevano bruciarlo. Dal 1991 Fava parlando e sparlando di antimafia, 10 mila Euro al mese  li trova sempre

Alla fine Nello Musumeci non solo è presidente della Regione ma potrà anche governare ottenendo la maggioranza dei seggi nel Parlamento regionale. si tratta di una maggioranza risicata, appena sufficiente ma comunque maggioranza assoluta.
Le liste che lo sostengono riescono di misura a superare il 42% ottenendo, una cifra sufficiente per ottenere abbastanza deputati dalle liste provinciali e non tanto alta da perder il listino.
Di fatto sono 29 i deputati eletti nelle liste di centrodestra ai quali vanno aggiunti i sei del listino e il presidente. la somma fa 36, la maggioranza esatta dell a nuova Ars a 70 deputati.
Sono 12 gli eletti nelle liste di Forza Italia, 5 ciascuno nelle liste Udc e Popolari e Autonomisti Idea Sicilia, 4 nella lista Diventerà Bellissima e 3 nella lista Musumeci Presidente composita anche da Lega e Fratelli d’Italia. Totale 29 più i 7 del listino presidente compreso.
Il fulcro dell’opposizione sarà rappresentato a 5 stelle con 20 deputati. Uno è il presidente sconfitto ovvero Giancarlo Cancelleri mentre 19 sono gli eletti nelle liste provinciali. Un dato che fa del Movimento 5 stelle il primo partito all’Ars.
Nel centro sinistra sono 13 gli eletti quasi tutti nel Pd che ne porta all’Ars 11 mentre 2 scattano nella lista Pdr Sicilia Futura dell’ex Ministro Salvatore Cardinale,. Restano fuori dall’Ars, come già chiaro nel pomeriggio di ieri, Alternativa popolare di Alfano e Arcipelago Sicilia Lista Micari.
Infine tornano all’Ars dopo 11 anni le forze della sinistra. la lista cento passi elegge un solo deputato che rappresenta, comunque un ritorno. Il seggio spetta a Claudio Fava, il più votato nella lista provincia di Palermo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

La Giustizia, il processo, la politica e le norme che si interpretano per gli amici e si applicano per i nemici

Mar Nov 7 , 2017
 La politica ha usato i buchi della Giustizia Italiana  che ha diversi difetti normativi, per farsi la guerra. Pubblichiamo l’intervista con l’avvocato dell’associazione “vittime di errori giudiziari”. Uno Stato civile e libero deve avere regole chiare per tutti e pari opportunità processuali. Altrimenti l’uso della giustizia diventa politico Ormai appare […]