Regionali: Crocetta lancia l’allarme del voto condizionato dalla mafia

Regionali, Crocetta : “Vigilare sulle elezioni in Sicilia, rischio inquinamento mafioso del voto”

Se c’è questo rischio e lo Stato non riesce a bloccare l’infiltrazione mafiosa non sarebbe meglio non votare e nominare un commissario di Governo a Palermo?

Il rischio infiltrazioni riguarda anche il PD

Sono molto preoccupanti le parole di Crocetta e di Cancelleri

ll governatore uscente sostiene la posizione del Movimento 5 stelle che aveva chiesto l’intervento dell’Osce: “Io sono più grillino di loro, il ministro deve convocare i prefetti e istituire una commissione di verifica”. Fava: “La lettera? Una carnevalata”. M5S chiede di controllare le firme allegate ai listini

 

Il governatore Rosario Crocetta sulla stessa lunghezza d’onda dei 5 stelle Luigi Di Maio e Giancarlo Cancelleri: “Io non so se l’Osce più intervenire o meno, ma una cosa è certa: queste elezioni sono ad alto rischio inquinamento visto la sfliza di impresentabili nelle liste del centrodestra soprattutto, chiedo al ministro Marco Minniti d’intervenire convocando i prefetti e istituendo una commissione di controllo sulle elezioni siciliane”. Crocetta si definisce “il più grillino di tutti, come sempre”: “Ho scritto una lettera al ministro perché non si può fare finta di nulla: dopo anni , la Sicilia sta tornando indietro e si rischia l’inquinamento della consultazione”. Ieri il ministro aveva detto no alla richiesta dei 5 stelle sull’intervento dell’Osce

Ecco il testo della lettera inviata da Crocetta al ministro: “Caro Ministro, Io non so se L’Osce, sia o no competente al monitoraggio delle elezioni regionali siciliane, ma certamente dopo la presentazione delle liste in Sicilia e i gravi fatti che hanno riguardato l’arresto di alcuni candidati, l’opinione pubblica democratica siciliana si pone oggettivamente se è possibile fare qualcosa per impedire che le prossime elezioni siano caratterizzate da un massiccio voto di scambio.

Fonte: Repubblica

Il Circolaccio

Lascia un commento

Next Post

Palermo,processo Trattativa Stato-Mafia: è scontro tra i PM e la difesa di Dell'Utri su una parola intercettata

Gio Ott 19 , 2017
Stato-mafia, ascoltata frase Graviano intercettata Per Pm dice ‘Berlusca’ per difesa Dell’Utri invece ‘bravissimo’  – PALERMO, 19 OTT – È stata ascoltata in aula, davanti alla corte d’assise di Palermo che celebra il processo sulla cosiddetta trattativa Stato-mafia, la conversazione del 10 aprile 2016 tra il boss Giuseppe Graviano e […]