Regionali: a sinistra spunta la candidatura di Fava

Flash d’agenzia nella tarda mattinata che evidenzia la possibile candidatura di Fava come nel 2012

Riguarda Claudio Fava. “Io candidato? Ci sto pensando”, ha detto l’ex eurodeputato e giornalista siciliano, figlio di Giuseppe Fava, ucciso dalla mafia a Catania . Fava venne a Castelvetrano per il caso Giambalvo e coinvolse la commissione antimafia sul caso Castelvetrano  prima dello scioglimento per infilrazioni mafiose.

Crocetta, candidato che dovrebbe  avere anche il consenso della sinistra  che non si identifica con il Pd ,per il momento non commenta 

 

 

“Sono stato contattato da un’area vasta di partiti e movimenti di sinistra. Ci sto pensando e lunedi’ sciogliero’ la riserva”. ha spiegato all’ITALPRESS Claudio Fava, vice presidente della commissione parlamentare Antimafia, su cui la sinistra punta per una candidatura autonoma alla Presidenza della Regione siciliana per le elezioni del 5 novembre, dopo il no di bersaniani e Sinistra Italiana al ‘campo largo’ con Pd e Ap sponsorizzato da Leoluca Orlando.

Contrariamente a Corradino Mineo, che con Fava, erano arrivati sulle cronache della intensa campagna elettorale, Fava potrebbe ripetere l’avventura del 2012, quando sfidò Musumeci e Crocetta, classificandosi in coda.
Contrariamente a Corradino Mineo, che con Fava, erano arrivati sulle cronache della intensa campagna elettorale, Fava potrebbe ripetere l’avventura del 2012, quando sfidò Musumeci e Crocetta, classificandosi in coda.

Potrebbe così accadere che tutti e tre i protagonisti della campagna elettorale di ottobre del 2012, tornino a sfidarsi.

Non sarà l’unica curiosità. C’è anche la sfida nella sfida fra i due rettori, Roberto La Galla e Fabrizio Micari, successore del primo. Insomma le urne di novembre, che arrivano sotto il segno dello Scorpione, non ci faranno mancare i motivi per appassionarci alla partita.

“Io non vedo né candidature né ho intenzione di auto-candidarmi a nulla”. Lo dice al giornale radio Rai Corradino Mineo, senatore di Sinistra Italiana iscritto al gruppo Misto, a proposito di una sua eventuale candidatura per il centrosinistra alle regionali in Sicilia. “Sono stato molto interessato al tentativo di Orlando. Mi pare però che questa operazione mostri la corda, che non sia innovativa, che metta insieme pezzi di classe politica che non hanno dato una buona prova in passato. Quindi – sottolinea l’ex parlamentare dem – appoggio questo ‘no’ che le forze della sinistra stanno dicendo”.

Fonte : Sicilia Informazioni

condividi su:

Lascia un commento

Next Post

Castelvetrano: inquinamento idrico .L'ASP: "non segnalati casi di malattie infettive"

Lun Ago 28 , 2017
INQUINAMENTO IDRICO A CASTELVETRANO: NON SEGNALATI ALL’ASP CASI DI MALATTIE INFETTIVE Resta da capire la causa dell’inquinamento batterico “In riferimento all’inquinamento idrico registrato nella città di Castelvetrano si precisa che l’Azienda sanitaria provinciale di Trapani ha già effettuato tutti i controlli – risultati positivi ai batteri del genere Escherichia – […]