CASCINA I.D.E.A. presents DAIGA GRANTINA. Ai-gerridi-d’acqua (To-water-striders) | OPENING: 1-2.10 2022, Agrate Conturbia (NO)

Testo alternativo

Testo alternativo

CASCINA I.D.E.A.

 presenta


Ai-gerridi-d’acqua

DAIGA GRANTINA

Ottobre – Dicembre 2022

OPENING
01 e 02 ottobre 2022, dalle 11.00 alle 19.00

 

CASCINA I.D.E.A.

Via Guglielmo Marconi 26, Agrate Conturbia (NO)

visita su appuntamento

Immersa nelle campagne del novarese, dall’1 ottobre a dicembre 2022CASCINA I.D.E.A. – il complesso rurale trasformato da Nicoletta Rusconi Art Projects in luogo dedicato all’arte e alla sperimentazione – presenta Ai-gerridi-d’acqua, mostra personale di Daiga Grantina (1985).

 

Nel corso della residenza Daiga Grantina ha creato un nuovo corpus di opere, dislocate su entrambi i piani espositivi, lasciandosi ispirare dal vicino Lago d’Orta. Al piano terra cinque sculture si stagliano lungo la parete centrale, misurandosi con la definizione di collage e superandola in funzione dell’idea di un corpo unico ove legno, silicone e colore si pongono in prospettiva di un’intensa coralità. Al piano superiore due sculture si mantengono reciprocamente. Esse rivelano, facendo eco a quelle del piano sottostante, tutta la loro potenzialità: la vibrazione costante.

 

Tale vibrazione non è dissimile da quella che nel lago creano i gerridi d’acqua (una famiglia di Rincoti Eterotteri appartenenti alla superfamiglia Gerroidea) poggiando sui tarsi delle zampe medie e posteriori per muoversi e galleggiare, provocando piccole onde. La capacità di questi insetti di misurare l’esatta forza della pelle dell’acqua appare metaforicamente significativa per comprendere come il colore – centro focale della pratica di Daiga Grantina – possa espandersi nel circostante, minando l’uniformità cui la nostra mente tende a rispondere per riconoscere una forma o un colore, riorganizzando la gerarchia della percezione e liberando il nostro punto di osservazione.

 

Nel passaggio di mezzo, intuitivo, tra visione e cristallizzazione della forma, si inscrive la mostra così come la pratica artistica di Daiga Grantina, che si spinge nel terreno della forma che nasce dal colore. Traspare così l’unità di “Ai-gerridi-dacqua”: non in termini di significato bensì nella potenzialità della direzione, intendendo per direzione l’unità dell’opera al di fuori di un’immaginaria cornice.

condividi su:

Next Post

Educazione civica: appello ai Dipartimenti e gruppi disciplinari della classe concorso A046 discipline giuridiche ed economiche

Ven Set 23 , 2022
Il Coordinamento Nazionale dei Docenti della disciplina dei Diritti Umani invita le scuole a ricalibrare la propria modulistica inerente alla richiesta dei benefici connessi alla legge 104/92 comma 3, secondo la nuova normativa in vigore Decreto legislativo n. 105 del 30 giugno 2022. Attualmente in molti casi i modelli in […]