Arrestato, ma la Regione impegna 51.000 euro per pagarlo.

M5S:”Fatto vergognoso, stop al provvedimento in favore di Candela”

Arrestato nell’ambito della recente operazione che ha sconvolto la sanità siciliana, ma la Regione impegna oltre 51.000 euro per liquidare ad Antonino Candela i compensi relativi al suo incarco come coordinatore dell’emergenza coronavirus.

“Definire questa operazione una vergogna è certamente un eufemismo”, lo affermano i deputati del M5S all’Ars, componenti della commissione Salute, Francesco Cappello, Giorgio Pasqua, Salvatore Siragusa e Antonio De Luca. “Già – dicono – la nomina di questa persona, come coordinatore dell’emergenza anti-covid era stato un errore madornale di Musumeci, si eviti di aggiungere errore ad errore”.

“Il provvedimento – afferma Cappello – va ritirato in autotutela. Il segnale che arriverebbe ai cittadini sarebbe veramente disastroso”. 

 

 

Lascia un commento

Next Post

L'ASSOCIAZIONE CODICI AMBIENTE condanna l'avvelenamento di due cani di quartiere

Mer Lug 1 , 2020
L’ASSOCIAZIONE CODICI AMBIENTE condanna l’uccisione per avvelenamento di due cani di quartiere, Nuvola e Salvatore, avvenuta stanotte a Castelvetrano. I cani erano mansueti e benvoluti dai residenti, che li accudivano, e si fidavano dell’uomo. Probabilmente per questo motivo è stato facile avvelenarli. Codici Ambiente, che da sempre si occupa della […]