E’ un Palermo dalle grandi idee. “Saremo grandi anche in C”

E’ un presidente con le idee chiare, il Palermo Calcio farà la sua bella figura anche in Serie C. Queste le conferme che arrivano dalla società di Mirri che in conferenza stampa accanto al sindaco Orlando ha dato l’ufficialità alla promozione nella categoria superiore, pubblicata da MadonieNews quando c’è stato il verdetto della Lega – https://www.madonienews.it/2020/05/22/e-arrivata-lufficialita-del-palermo-calcio-e-serie-c-le-madonie-ti-aspettano-per-il-ritiro/-. L’intento della società è quella di ripartire dai piani alti , cioèda dove si è fermato il campionato ormai trascorso , visto la sospensione e dunque da grandi idee e posizioni a cui la città mira.

Malgrado tutte le polemiche non risolte “C’è un vincolo che è quello della cassa – dice il presidente del Palermo Dario Mirri – in cui abbiamo versato i soldi per affrontare tutta la prossima stagione. Se sorgeranno problemi, eventualmente, saranno da affrontare solo alla fine della prossima stagione. Ma siamo pronti a fare fronte a tutti gli impegni che abbiamo preso nei confronti della città, della tifoseria e della nostra stessa società”.

Situazione ancora in alto mare per quanto riguarda la questione e degli ultimi giorni scoppiate fra l’ex vicepresidente del Palermo Tony Di Piazza e la famiglia Mirri. E ne approfitta anche per togliersi qualche sassolino dalle scarpe come quando racconta della decisione a proposito del premio promozione lasciato dai calciatori in parte nelle casse della società e in parte devoluto in beneficienza.

 “Ringrazio i giocatori per quello che hanno fatto – dice Mirri – in società abbiamo votato sempre tutto all’unanimità. Non capisco perché Di Piazza dice che non è coinvolto nelle decisioni. Sapete l’unica cosa che abbiamo votato a maggioranza? La delibera per il premio promozione. Lui non voleva darlo. Ma noi abbiamo deciso di mantenere gli impegni perché questo è il miglior biglietto da visita per il Palermo”. Idee chiare anche per il centro sportivo a cui si aspettano le autorizzazioni per costruire, mentre per lo stadio si attende l’iter burocratico con la pubblicazione di un avviso di gara per acquisire il diritto di superficie che garantisce maggiormente il club piuttosto del solo diritto di proprietà sull’impianto.

Anche il sindaco Orlando, felice della promozione ha lodato tutti, società,giocatori e tifosi che anche in piccoli campi e non abituati ai grandi palcoscenici di una volta ha sempre seguito la squadra in giro per i tanti derby e nel mezzogiorno d’Italia e, nonostante qualche problema di percorso societario tutti devono seguire il prossimo obiettivo che è ancora quello di scalare la categoria e prepararsi a tornare “tra le grandi”. Da qui, si prepara il mercato giocatori con tante incognite e poche certezze, in virtù di allestire una squadra capace di vincere il campionato con giocatori di categoria superiore ed esperti per affrontare un campionato tosto e duro come la C. Seguirà il ritiro sulle Madonie, con date ancora da comunicare e con il clima ideale di Petralia Sottana che darà il giusto sprint per ingranare la marcia e fermarsi solo ad obiettivo raggiunto.

 

Antonio David

 

 

Lascia un commento

Next Post

“Sulle tracce del passato”: in libreria l'opera prima di Giovanna Gebbia

Gio Giu 11 , 2020
“Sulle tracce del passato”: è il titolo del libro di Giovanna Gebbia, autrice palermitana al debutto letterario.          Un’ opera prima edita da Intrecci che affronta il tema del viaggio e dell’appartenenza ai luoghi, dei legami mai recisi con un passato ancora vivo e dell’amore profondo verso la Sicilia e […]