Alla Cala di Palermo, sabato 15 febbraio, mattinata su Lisca Bianca e sulle Azzurrine della Lega Navale per i bambini autistici di alcune associazioni palermitane

Alla Cala di Palermo, sabato 15 febbraio, mattinata su Lisca Bianca e sulle Azzurrine della Lega Navale per i bambini autistici di alcune associazioni palermitane.

Sarà dedicata alla scoperta della navigazione a vela e della vita di bordo la mattinata di sabato 15 febbraio quando, dalle 9.30 alle 10.30, alla Cala di Palermo numerosi bambini autistici e affetti da diverse patologie con le associazioni che li seguono quotidianamente potranno salire a bordo di Lisca Bianca e avere raccontata la storia di questa meravigliosa imbarcazione. Gli stessi bambini potranno salire a bordo delle azzurrine, in dotazione alla LNI,  e mollare gli ormeggi, apprendendo le prime nozioni della navigazione a vela, per poi ricevere il battesimo della vela.

A promuovere l’evento, dal titolo “Cuochi di Bordo”, é il gruppo M.R.N.  in collaborazione con la sezione Palermo Centro della LEGA NAVALE ITALIANA e la LIBRERIA DEL MARE di Palermo.

Al termine dell’evento, ci si sposterà nei locali della vicina Libreria del Mare, che per quel giorno verrà immaginata come un grande veliero, dove saranno consegnati gli attestati.

Il pastificio Giglio, invece, trasformato in una cambusa immaginaria, offrirà un prelibato piatto di pasta a questi equipaggi speciali che usciranno in mare, per sancire con gusto e tanta allegria un’esperienza da ricordare per molto tempo.

All’evento parteciperà anche un noto personaggio pubblico molto attivo sui vari social, che riceverà un dono simbolico da parte del gruppo M.R.N.. Nessuna indiscrezione sulla sua identità, al momento, per rendere la sorpresa veramente tale.

 

Lascia un commento

Next Post

PROCESSO PERICOLOSO PER SALVINI L’IMPUTAZIONE E’ UNA CAZZATA

Gio Feb 13 , 2020
Voglio ancora una volta rivolgere un augurio a Salvini perché sono convinto che l’imputazione che gli è fatta è una “cazzata” (“sequestro di persona mediante mancata accoglienza”).        Ma per lo stesso motivo ritengo che degli auguri degli Italiani, Salvini abbia bisogno. Corre un gran brutto pericolo. Proprio perchè è […]