Matteo Salvini è poco informato: Invernizzi alleato con Gentile, la base della lega in rivolta.

Matteo Salvini è poco informato: Invernizzi alleato con Sofo e Gentile, espressione della vecchia politica, la base della Lega è in rivolta .

 

Bisogna procedere con la condivisione del centrodestra allargato alle forze del civismo calabrese. Il deputato Cristian Invernizzi da Bergamo si vede poco o nulla e ha creato un certo malcontento nella base che di fatto è stata silenziata, vedi il caso Lamezia Terme e Reggio Calabria. I leghisti della prima ora sono stati quasi tutti messi da parte e la lega per lo scadente lavoro politico di Invernizzi rischia di implodere, facendo perdere quasi sicuramente il centrodestra in Calabria.

Già ha lasciato il partito il Sindaco di San Pietro in Amantea Lorelli e il candidato a Sindaco di Gioia Tauro arrivato al ballottaggio, il consigliere comunale Raffaele D’agostino, nonchè altri militanti leghisti. Il commissariamento del partito, affidata alla gestione accentratrice del commissario Cristian Invernizzi, e le ultime nomine hanno creato fibrillazioni e malumori. In questi giorni molti militanti e simpatizzanti hanno già creato una fronda contro il commissario Invernizzi, sostenuta da amministratori della provincia di Reggio Calabria e di Cosenza , per la mancanza di democrazia e confronto democratico nel partito della Lega calabrese. Sembrerebbe che sia pronto un documento di sfiducia, di centinaia di firme, al commissario Invernizzi.

In data odierna è stata convocata una riunione regionale con i nominati di Invernizzi per discutere delle scelte regionali, senza il confronto con la base, gli amministratori e i consiglieri comunali della lega.

E’ necessario l’intervento di Matteo Salvini, onde poter consentire agli alleati del centrodestra, la vittoria della coalizione in Calabria.

Noi pensiamo di dover parlare ai calabresi dei problemi dei calabresi e i calabresi devono decidere con la propria volontà quale deve essere il futuro della loro regione .La Calabria ha bisogno di cambiare il prima possibile e questo si può creare solo attraverso una nuova politica moderna ed efficiente.

 

Il Presidente

Associazione

Legalità Democratica

Avv. Maximiliano Granata

 

Lascia un commento

Next Post

Agroalimentare. Da Catania il no della Ugl a “Sugar tax” e “Plastic tax”.

Dom Nov 3 , 2019
“In città a rischio quasi 200 posti di lavoro, il Governo nazionale ci ripensi!” “Sulle cosiddette “Sugar tax” e “Plastic tax” chiediamo che il Governo nazionale ci ripensi e le elimini dalla Legge di stabilità 2020, che a breve dovrà essere discussa ed approvata da Camera e Senato. Abbiamo già […]