Arrestato il sindaco leghista di Legnano. Salvini: «Non commento le indagini»

Tre arresti nell’operazione denominata Piazza Pulita’ della Guardia di Finanza. Sono finiti in manette il sindaco leghista di Legnano Gianbattista Fratusl’assessore e vicesindaco in quota Forza Italia Maurizio Cozzi e l’assessore alle Opere pubbliche, Chiara Lazzarini. La misura del carcere è stata applicata solo per il vicesindaco, gli altri due indagati sono invece ai domiciliari.

I tre rispondono a vario titolo di turbata libertà degli incanti, turbata libertà  del procedimento di scelta del contraente e corruzione elettorale.

«Non commento le indagini. Ho fiducia nei miei uomini e nella magistratura – sono state le prime parole il vicepremier e leader della Lega, Matteo Salvini da San Severo, nel Foggiano – Spero che tutte queste indagini che si stanno aprendo si chiudano in fretta per distinguere colpevoli e innocenti». Salvini non reagisce come ha fatto per il caso Siri. Probabilmente aspetta il 26 maggio. Di voto di scambio e ricatto elettorale si dovrebbe indagare anche in Sicilia. Le regionali ,spesso ,sono un continuo violare le leggi.

FONTE: IL DUBBIO

Lascia un commento

Next Post

Depistaggio Borsellino, il falso pentito Scarantino: “Io ho collaborato perché mi picchiavano e umiliavano”

Gio Mag 16 , 2019
L’ex picciotto della Guadagna di Palermo, che dopo avere deciso di collaborare con la giustizia ha ritrattato per due volte, ha ripercorso la sua storia giudiziara deponendo al processo per il depistaggio sulle indagini della strage di via D’Amelio. Imputato i poliziotti Mario Bo, Fabrizio Mattei e Michele Ribaudo “Non […]