Arrestato l’avvocato Beppe Arnone Era in affidamento ai servizi sociali


AGRIGENTO – Si riaprono le porte del carcere per l’avvocato, ed ex consigliere comunale di Agrigento, Giuseppe Arnone. I poliziotti della Digos della Questura di Agrigento hanno eseguito – direttamente al tribunale di Agrigento – un’ordinanza di revoca dell’affidamento in prova ai servizi sociali per l’avvocato, ed ex consigliere comunale, Giuseppe Arnone. Ad emettere il provvedimento è stato il tribunale di Sorveglianza. Arnone ha ricevuto la notifica da parte di tre agenti della Questura direttamente al palazzo di giustizia dove si trovava per ragioni professionali. Nelle prossime ore, concluse le formalità, Arnone sarà trasferito in carcere. Il legale negli anni scorsi fu accusato di estorsione nei confronti di una collega e, dopo una transazione avvenuta nello studio dell’avvocatessa, fu arrestato con un assegno circolare in tasca, ritenuto dalla procura la prova del reato.

Fonte : Live Sicilia

Lascia un commento

Next Post

Mafia, il procuratore Pignatone: “La legge sull’associazione mafiosa funziona, non cambiarla. Quella sul voto di scambio no”

Mer Mar 27 , 2019
“Il 416 bis si è dimostrato efficace e ha consentito di contrastare in modo positivo anche quelle che la Cassazione ha definito ‘piccole mafie’: prima di cambiare anche una piccola cosa di questo articolo ci dobbiamo pensare 50 volte”, ha detto il magistrato, intervenendo al convegno alla Camera  su Mafie […]