Catania: elettori disabili “votano” senza avere votato, indagano i Carabinieri

Gli anziani elettori della casa di riposo Maria Regina
Carabinieri in Comune per presunti voti a Sammartino

Un video ha fatto emergere un caso sul quale, adesso, le forze dell’ordine vogliono vederci chiaro. Un uomo denuncia che la madre non autosufficiente sarebbe stata fatta votare nella struttura dove si trova ricoverata. Un fatto possibile facendo ricorso a una procedura dedicata a chi non può muoversi.
Residente a Gravina di Catania ma ricoverata al centro di riabilitazione per anziani Maria Regina di via Roma, a Sant’Agata Li Battiati. È nel seggio speciale della struttura che un’anziana donna di 88 anni avrebbe votato, nonostante i familiari suoi tutori non ne fossero a conoscenza, per l’onorevole regionale del Partito democratico Luca Sammartino. Il caso è scoppiato dopo che il figlio, andato a chiedere informazioni all’ufficio elettorale del Comune della casa di cura, ha ripreso il colloquio con l’impiegata e lo ha diffuso online. Prima su WhatsApp, poi su Facebook, permettendo che lo vedessero decine di migliaia di persone. Secondo l’uomo, la madre non sarebbe in grado di muoversi né di mangiare da sola, eppure qualcuno avrebbe falsificato la firma della donna su un documento che ne attestava la volontà di votare alle elezioni regionali dello scorso 5 novembre. Un fatto sul quale le forze dell’ordine – hanno avviato gli accertamenti, mentre la prefettura ha chiesto chiarimenti.

Fonte : Meridione news

condividi su:

Lascia un commento

Next Post

Gucciardi: "ringrazio chi mi ha votato, sarò il rappresentante di tutti"

Mar Nov 7 , 2017
L’onorevole del Pd Baldo Gucciardi rieletto deputato all’Ars nel collegio di Trapani: “Ringrazio chi mi ha votato, ma voglio essere rappresentante di tutti” Al termine di questa tornata elettorale per il rinnovo dell’Assemblea Regionale Siciliana e per l’elezione del presidente della Regione, il mio pensiero è rivolto sia agli elettori […]