Scuola e rdc: Rizza (Flc Cgil Sicilia), dichiarazioni Valditara offensive e inaccettabili

“Sono offensive e inaccettabili le dichiarazioni del ministro dell’istruzione Giuseppe Valditara, quando afferma che chi non ha completato il percorso di studi non può avere diritto al reddito di cittadinanza”. Lo dice il segretario della Flc Cgil Sicilia, Adriano Rizza.

“Come sempre una classe politica che è lontana distante dalla realtà dei fatti – aggiunge – dai luoghi dove la disperazione si vive quotidianamente. Perché forse il ministro non sa che chi non ha completato il percorso di studi possibilmente è perché è stato costretto a lavorare e forse è stato costretto a lavorare anche in nero”.

“Se la Sicilia è prima in Italia come dispersione scolastica e raggiunge punte anche del 25% è lì che bisogna intervenire – conclude Rizza – aiutando proprio quelle persone che sono in difficolta e che non possono mantenere i propri figli a scuola. Questo succede soprattutto nei quartieri più disagiati della nostra Regione, ma anche in Italia. Penso a Librino (Catania), allo Zen (Palermo) e a tanti altri quartieri delle nostre città. È lì che invece lo Stato deve intervenire, garantendo la sua presenza perché è assente in certi contesti territoriali e deve partire da un aiuto economico, non tagliando le risorse”.

Video

https://youtu.be/OfdtYaXBUbg

condividi su:

Next Post

Sanità, Giuliano (UGL): “Rischio fine sostenibilità SSN entro il 2050. Il futuro è adesso”

Gio Nov 24 , 2022
“Siamo pronti a confrontarci con il nuovo Ministro della Salute Schillaci e il suo staff per discutere del futuro del SSN, portando sul tavolo le nostre proposte, figlie di una revisione del sistema che parta dall’interno” dichiara il Segretario Nazionale della UGL Salute Gianluca Giuliano. “La nostra sigla – prosegue […]