Rinviata giornata di studi sulla mafia e consegna Premio Gaia 2020.

A seguito del DCPM del 18 ottobre il convegno di studi «I due volti della mafia», organizzato dall’Istituto Platone, in collaborazione con l’Istituto Siciliano Studi Politici ed Economici (ISSPE), previsto per il prossimo 23 ottobre è stato rimandato a data da destinarsi.

Al convegno, patrocinato dall’Assessorato regionale Beni Culturali e dell’Identità Siciliana, era prevista la partecipazione, tra gli altri, di Alberto Di Pisa, già Procuratore Capo a Marsala, Carlo Palermo, già Sostituto Procuratore a Trento ed a Trapani, Alberto Samonà, Assessore Regionale ai Beni Culturali e dell’Identità Siciliana, Carmine Mancuso, già parlamentare e promotore del “Coordinamento Antimafia” di Palermo, figlio di Lenin Mancuso assassinato dalla mafia assieme al giudice Cesare Terranova, Salvatore Parlagreco, scrittore e  giornalista, Umberto Balistreri, Presidente dell’ISSPE, Antonino Giuffrida, docente universitario, Enrico Sanseverino, Avvocato, Pier Luigi Aurea, Preside dell’Istituto Platone.

Era altresì prevista nell’ambito del Convegno, al quale avevano aderito i Gruppi Ricerca Ecologica, durante la sessione pomeridiana la cerimonia per il conferimento del Premio Gaia 2020, assegnato a: Alberto Di Pisa, già magistrato, Carlo Palermo, già magistrato, Pietrangelo Buttafuoco, giornalista e scrittore, Giovanni Fasanella, giornalista e saggista, Andrea Domenico Di Liberto, vincitore della Coppa del Mondo 2020 per canoa, Categoria Seniores, conseguita a Szeged (Ungheria) e speranza del Canottaggio Italiano, Centro Studi Dino Grammatico e Fondazione Giuseppe e Marzio Tricoli, per l’intensa e pregnante attività culturale volta al recupero ed alla valorizzazione delle tradizioni siciliane ed alla difesa della legalità, Amilcare Troiano, dirigente dei GRE e già Presidente dei Parchi Nazionali del Vesuvio e del Cilento.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

Covid-19. Con la risalita dei contagi rischio di incremento dei cluster nelle strutture sanitarie.

Lun Ott 19 , 2020
l’appello di Ugl sanità e medici Sicilia a utenti e vertici ospedalieri: “Recarsi in ospedale solo per prestazioni urgenti” Covid-19. Con la risalita dei contagi rischio di incremento dei cluster nelle strutture sanitarie, l’appello di Ugl sanità e medici Sicilia a utenti e vertici ospedalieri: “Recarsi in ospedale solo per […]