Coronavirus, Sindaco De Luca (Messina) alle Istituzioni: “Qualcuno si prenda la responsabilità di decisioni chiare e immediate altrimenti sarà il caos popolare”

“Per la situazione che ci apprestiamo a vivere chiediamo decisioni immediate e chiare, soprattutto per quelle che devono essere le precondizioni per poter ripartire. È essenziale una decisione in merito alle condizioni che in ogni contesto pubblico e privato, attività economiche e non, occorre applicare per tale seconda fase, onde evitare rischi che ci facciano ripiombare nella pandemia. La guerra nord contro sud non serve, non risolve il problema anzi ci indebolisce. Alcune decisioni devono riguardare tutto il territorio nazionale, fermo restando che ogni regione ha il dovere di definire una strategia aggiuntiva rispetto a quella che è un’evidente differenziazione del contagio all’interno del territorio italiano”. Lo afferma il Sindaco di Messina, Cateno De Luca.

 

“Qualcuno si prenda la responsabilità di decidere cosa e come fare – conclude il Primo cittadino. Assistere a proclami estemporanei, in cui si annunciano improvvisi allentamenti alle restrizioni, senza aver stabilito  le condizioni che ciascuno di noi deve rispettare in ossequio alla nuova fase di ‘libertà vigilata’, che ci aspetta per almeno un anno – fino al vaccino per intenderci – significa vanificare i sacrifici fatti e ricadere nell’identica situazione di due mesi fa. Si faccia in fretta, per evitare che tale insicurezza, sfoci in dissenso popolare, con il rischio di plateali manifestazioni di ribellione”. 

 

condividi su:

Lascia un commento

Next Post

Coronavirus, da Catania è partito alla Regione l’appello della Ugl per la riapertura dei centri di riabilitazione

Lun Apr 20 , 2020
“Migliaia di diversamente abili bisognosi di riprendere il ciclo di cure, si faccia in sicurezza” “Riaprire i centri di riabilitazione per i diversamente abili.” A lanciare l’appello da Catania è il responsabile provinciale del Dipartimento provinciale delle politiche della disabilità della Ugl, Gabriele Cataldo, che nei giorni scorsi ha inviato […]