“La Serie TV dei Forestali”, rimandata alla prossima puntata…..

E’ come un film a puntate, è come una serie tv alla “Beautiful” per citarne una a caso, con tanti attori tutti protagonisti nel loro campo “da oratori”. Questa è la storia degli operai forestali siciliani che rimarcano l’ennesima sconfitta, oltre nei fatti anche nelle parole. Nessuna citazione di riforma forestale dell’Assessore al Territorio e Ambiente Totò Cordaro (anzi “si deve migliorare il sistema antincendio”) e, nemmeno la volta scorsa dal suo collega Bandiera, nei video di presentazione all’Ars sul lavoro svolto e da svolgere da parte degli assessorati, non si cita minimamente il futuro del settore

Malauguratamente parlando, si potrebbe dire o dare la sentenza che niente si farà, e su questo tanti lavoratori hanno preso atto che non si può vivere di speranza e attaccarsi al sindacato che ribatte e ripete sul faremo e vedremo. Era tanta l’attesa dei lavoratori ieri, pensando alla promessa del dopo festività natalizie ove, gli assessori al ramo avevano fatto presagire che si sarebbe parlato più dettagliatamente della riforma e come muoversi a tal proposito. Forse le sentenze legali di Ragusa e Bruxelles hanno frenato i fatti, e lasciato impreparati chi deve decidere le sorti di tanti lavoratori.

Se allora mettiamo in conto che, tali fattori legali debbano mettere in ansia i lavoratori a voce dei sindacati e avere delle ripercussioni sugli stessi, ,si può direttamente “calarsi le braghe” (già lo si fà) e consegnarsi direttamente a chi di competenza. Ogni qualvolta si parla di Forestali, il mondo regionale cerca di sviare il problema, ci si attacca a delle banalità, ci si piange addosso prima di farsi male, come se ci fosse una premonizione dall’alto che, blocca il tutto e faccia sviare l’argomento e passare ad altre discussioni.

Tutti buoni e bravi a sedersi attorno al tavolo per discuterne ma, sempre facile rimandare la questione senza magari sentirsi dire che “non ci sono i fondi per stabilizzare o passare a due contingenti”. Comunicati sindacali singoli che dichiarano che “loro hanno detto e hanno fatto presente” ma, in conclusione…….niente, dunque alla prossima puntata. Una parte è concorde a ricorrere a vie legali, mentre i confederali hanno paura che questo possa svantaggiare quello che si è costruito sin d’ora , ma cosa ??? Solo carta

Eterne parole e promesse su tutto. Le promesse si fanno ai bambini, i grandi vogliono i fatti !!

 

Antonio David

Lascia un commento

Next Post

La Vanity Models di Francesco Pampa incanta Milano:successo per lo shooting in piazza

Gio Gen 23 , 2020
La Vanity Models di Francesco Pampa incanta Milano: successo per lo shooting in piazza   Un grande evento, quello che ha animato nei giorni scorsi Milano, dove quindici bellissime modelle della Vanity Models Management di Francesco Pampa hanno incantato la città con uno shooting fotografico tenuto a Piazza Duomo e nella Galleria Umberto.  Un arcobaleno […]