Sarduzza fest – I.C. Capuana-Pardo presenta “Una sardina in mostra”

Nell’ambito della prima edizione del concorso “Una sardina in mostra”, gli alunni dell’I.C.  Capuana-Pardo sono stati  protagonisti attivi, insieme ai compagni degli altri istituti di Castelvetrano, della manifestazione che si è svolta giorno 30 novembre alle ore 11.00 presso i locali dell’Area 14 .

Il concorso ha l’obiettivo di avvicinare anche i più giovani alle tradizioni locali del territorio, portandoli a conoscenza delle caratteristiche peculiari che caratterizzano l’economia della città di Castelvetrano.

Protagonista indiscussa la “Sarda di Selinunte”, conosciuta, presentata e rivisitata nelle forme più varie.

Il concorso, rivolto alle classi quinte della scuola primaria, ha previsto la realizzazione di lavori di squadra inerenti il tema in oggetto, lasciando piena libertà agli alunni di esprimersi.

Ha aperto l’incontro il Sindaco della città di Castelvetrano, Dott. Enzo Alfano, che ha rivolto il suo saluto, ringraziando i presenti per la partecipazione e la condivisione di progetti che valorizzano prodotti locali d’eccellenza.

 

A seguire, l’intervento del Dirigente del Dipartimento della  Pesca Mediterranea, dott. Leonardo Catagnano, che si è detto orgoglioso di  sostenere un progetto che ha definito “il più riuscito  tra quelli finanziati grazie al coinvolgimento di chi fa formazione”.E’ intervenuta la coordinatrice del progetto “Sarduzza Fest”, Sig.ra Lina Stabile, che si è complimentata con gli alunni per la qualità dei  lavori realizzati, e la vice presidente del comitato dei genitori, Avv. Eleonora De Simone, impegnata in prima linea nell’attivazione di programmi volti al coinvolgimento dei nuclei familiari nelle attività del territorio.


Infine, lo Chef Peppe Giuffrè, con grande umiltà,  si è posto dalla parte dei bambini, con l’auspicio di costruire qualcosa insieme, valorizzando i nostri prodotti d’eccellenza ma  guardando lontano.

 

Un plauso da parte dei dirigenti scolastici all’iniziativa che consolida il rapporto di collaborazione tra scuola e territorio.

Le squadre partecipanti al concorso hanno presentato sul palco  i lavori realizzati con il supporto di video esplicativi delle varie fasi di realizzazione dei progetti.

L’I.C Capuana-Pardo vanta la presenza di un corposo nucleo di genitori che, praticando l’attività della pesca come mestiere, ha dato un valore aggiunto al progetto. Essi sono il legame tra passato e presente in quanto detentori e testimoni  di una tradizione millenaria che, grazie al racconto, può perpetuarsi  attraverso progetti mirati ad attualizzare la tradizione in un sistema di rete.

Entusiasmo e partecipazione le parole chiave della giornata .

Dunque via alla creatività ! Bambini e insegnanti si sono impegnati a sperimentare e a miscelare modalità comunicative di vario tipo e strategie didattiche idonee affinché  contenuti di alto valore didattico potessero arrivare a tutta la cittadinanza.

Quando la tradizione più antica si sposa con le tecnologie didattiche e adeguate strategie di comunicazione, l’obiettivo di coinvolgere i giovani e le loro famiglie è facilmente raggiungibile.

A questo punta l’Istituto Capuana-Pardo facendo della “sicilianità” e al tempo stesso della didattica innovativa alcuni dei  sui punti di forza.     

Si tratta di una vera gara di partecipazione sociale che vede scendere in campo tutti i bambini, supportati da insegnanti e genitori, con l’intento di riappropriarsi del proprio territorio con le sue tradizioni.

Addetto stampa Tiziana Seidita

I.C. Capuana Pardo

 

 

Lascia un commento

Next Post

SI SFALDA IL PAESE PEGGIO DEI VIADOTTI

Lun Dic 2 , 2019
Sarà pur vero che il contratto dello stato delle autostrade e dei relativi ponti, viadotti, opere varie sia pessimo e che il luttuoso incidente di questa estate ed il finimondo su buona parte della rete in occasione delle alluvioni dello scorso novembre sia di una gravità intollerabile. Lo dicono Ministri, […]