IRONIA, DIVERTIMENTO E RIFLESSIONI SUL RAPPORTO TRA UOMO E DIO NELLO SPETTACOLO PALERMITANO DI NICOLA GIOSUÈ

 Un sabato sera all’Ateneo Musicale, in compagnia di alcuni tra i brani di maggiore successo nella storia della musica italiana.

Protagonista assoluto, lo showman palermitano Nicola Giosuè ( www.nicolagiosue.it ) che, a partire dalle 21: 30 del 12 ottobre, intratterrà il pubblico con uno spettacolo che attinge dal repertorio del cantautore romano Renato Zero, caratterizzandosi però per l’originalità e l’interpretazione dei brani in chiave personale ed emozionale.

Presso gli spazi dell’Ateneo, in via Alessio Narbone 15, tra via Dante e corso Camillo Finocchiaro Aprile a Palermo, si terrà una serata di intrattenimento e momenti di riflessione: un connubio, quello tra impegno e divertimento, che nel tempo è diventato per Giosuè – apprezzato attore di Rai e Mediaset, che presto tornerà sul piccolo schermo con una fiction – uno dei tratti distintivi dei suoi spettacoli.

“ Interpreterò le canzoni che meglio mi rappresentano – afferma – e che maggiormente hanno segnato la mia vita sotto il profilo artistico : a ciascuna di esse corrisponde un momento di maturazione personale ben preciso, del quale voglio fare partecipe il pubblico che mi segue affettuosamente”.

Nello specifico, Giosuè proporrà brani divertenti e dalla forte carica irriverente quali “Triangolo” e “Baratto” e pezzi decisamente più impegnativi quali “Manichini” e “Amico”, nei quali Zero affronta rispettivamente il tema del dominio dei potenti sugli uomini comuni e della fratellanza.

Una delle peculiarità degli show di Nicola Giosuè è racchiusa nel fatto che ogni spettacolo differisce dai precedenti non soltanto in merito alla selezione dei brani proposti al pubblico, ma anche nella scelta degli abiti di scena – la costumeria è sempre superlativa e ispirata a quella di Zero – che cambiano di continuo e nei temi trattati.

Nella serata all’Ateneo, sarà presente una riflessione sulla fede e sulle molteplici interpretazioni a essa collegate: non a caso, Giosuè proporrà il brano “Potrebbe essere Dio”.

“Credo che Dio – afferma lo showman – sia uno, malgrado l’esistenza di tanti culti: purtroppo, e ciò mi preoccupa, talvolta l’essere umano utilizza la religione come pretesto per spargere morte e sofferenza”

 “ Sarò lusingato se i partecipanti, zerofolli e non – aggiunge – vorranno cantare con me”.

Per informazioni e prenotazioni, è possibile contattare l’Ateneo ai numeri 091/6827500 – 329/0912500 349/3680557 oppure il 3475150369.

 

 

Lascia un commento

Next Post

Un video racconta la mostra personale "ab" di Laura de Santillana da Gaggenau Hub a Milano

Ven Ott 11 , 2019
La mostra personale “ab – l’Essenza dell’Assenza” di Laura de Santillana da Gaggenau Hub a Milano raccontata in un video dal curatore Sabino Maria Frassà   GUARDA IL VIDEO che racconta la mostra personale “ab – l’Essenza dell’Assenza” di Laura de Santillana da Gaggenau Hub curata da Sabino Maria Frassà. “Al di là […]