Milano – A Palazzo Bocconi la nuova mostra del fotografo Francesco Pignatelli “Ombra Luce Trasparenza”

Azimut Capital Management presenta

OMBRA, LUCE, TRASPARENZA

Mostra di FRANCESCO PIGNATELLI
a cura di Sabino Maria Frassà

 

Inaugurazione lunedì 7 ottobre dalle h.18.30
Palazzo Bocconi – Corso Venezia 48, Milano
La mostra rimarrà aperta dall’8 ottobre al 3 novembre

 

 


 

Il Mecenatismo Finanziario è l’incontro virtuoso tra Arte e Finanza. È un movimento culturale ed espressione diretta di “finanza circolare”, essendo fortemente orientato alla promozione del collezionismo e alla divulgazione del linguaggio artistico nell’ambito della comunicazione d’impresa. La nuova frontiera efficiente del Mecenatismo promuove mostre ed eventi tematici finalizzati a svelare i segreti di un nuovo cambiamento culturale del settore finanziario, grazie al sublime ed irraggiungibile linguaggio metaforico dell’arte. Nell’ambito della comunicazione finanziaria, Marco Renne di Azimut Capital Management, racconta in chiave artistica le cinque Virtu’ del cambiamento: Indipendenza, Trasparenza, Internazionalità, Sicurezza e Liquidità. “Ombra e Luce si incontrano nella Trasparenza, come domanda e risposta nella Verità.” Il Mecenatismo Finanziario è stato sognato con il Cuore, pensato con la Ragione e realizzato con il sacrificio del Lavoro. È proprio grazie alla forza lavoro nella realizzazione di una “Finanza Circolare”, che oggi i risparmiatori hanno l’opportunità di acquisire, in forma di premio, una o più opere della mostra in relazione al capitale investito. In questo modo i risparmiatori potranno iniziare o implementare il proprio percorso nell’affascinante mondo del collezionismo artistico. Marco Renne
 

Francesco Pignatelli nasce a Milano nel 1971. Fin dal principio concentra la sua opera nella ricerca di punti di vista inconsueti sulla realtà, trasformando sistematicamente ciò che vediamo in ciò che non avremmo mai immaginato di vedere. Ben presto, così, la sua opera è andata oltre la fotografia pura: con gesti che artisticamente gli consentono di annullare i confini tra arti visive, assimilando pittura e scultura. Il suo linguaggio ha iniziato a distinguersi per la capacità di rinnovare senza sosta l’atto stesso del vedere, con interventi essenziali e allo stesso tempo determinanti sulla riproduzione del reale – come il rovesciamento cromatico o la manipolazione del supporto dell’opera. Nel corso degli anni ha realizzato installazioni in gallerie e spazi pubblici sia in Italia che all’estero. Nel 2014, in occasione delle Olimpiadi Invernali a Sochi, è stato uno dei 5 artisti internazionali invitati a Mosca, per rappresentare con una propria opera, uno dei 5 cerchi Olimpici per il centenario della bandiera olimpica.



Sabino Maria Frassà, curatore d’arte contemporanea ed esperto di Corporate Social Responsibility.
Dal 2014 è Direttore Artistico del progetto non-profit CRAMUM, per cui ha curato numerose mostre in Musei e Spazi istituzionali, tra cui il Museo del Novecento e il Grande Museo del Duomo di Milano.
Dal 2018 collabora con il marchio Gaggenau per un progetto di corporate social responsibility in ambito artistico, curando la direzione delle mostre presso il Gaggenau DesignElementi Hub a Milano.
 
Copyright © 2019 Fondazione Cure Onlus, All rights reserved.

Lascia un commento

Next Post

Ascolti Tv Auditel: La Champions azzoppa Berlinguer e fa crollare Floris. Il calo costante dei talk di sinistra

Sab Ott 5 , 2019
Il crollo  di ascolti del talk politici spinti a sinistra e a protezione del PD. Stesse facce e stesse chiacchiere La Juve non danneggia Le Iene,  ma lascia sottotono Otto e 1/2, affossa CartaBianca e soprattutto DiMartedì. In calo anche Piazza Pulita. Mantiene posizioni Giletti  La Champions azzoppa Berlinguer e […]