Collesano senza mezzi e pochi Forestali al servizio antincendio: “Siamo in emergenza” !

Un grido di aiuto e di allarme è stato lanciato dal sindaco di Collesano, Giovanni Battista Meli nel dire che nel suo paese la questione emergenza incendi potrebbe scoppiare da un momento all’altro se non vengono presi dei provvedimenti immediati nel risolvere la questione di prevenzione incendi.

Lo fa in una lettera indirizzata al Presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci e all’assessore all’Agricoltura , Edy Bandiera precisando che, seppur ad oggi, non vi siano stati incendi al suo paese , ciò non deve penalizzare un sistema antincendio che rimane scoperto in punti essenziali.

Questi, sono essenzialmente dati dalla non corretta formazione delle squadre antincendio forestali che risultano scoperti nei mezzi e nel numero di operai.

Seppur il servizio antincendio sia coperto nella turnazione in c.da Rascata , questo rimane carente e limitato a soli 4 addetti, di cui due operai e due autisti.

Se a questo si aggiunge che, il mezzo antincendio è cioè l’autobotte risulta ancora non disponibile in postazione, certamente il servizio rimane “monco” nel suo contesto.

Il sindaco ha interpellato chi di competenza in tempi passati e recenti, facendo riferimento alla richiesta di un’autobotte per fronteggiare gli eventuali incendi ma, ad oggi niente si nuovo si è notato anzi, da notizia fresche fatte pervenire al primo cittadino, questo non arriverà più per problematiche generiche strutturali e organizzative.

Al danno si aggiunge anche la beffa, visto che è stato spostato 1 operaio di ogni squadra presente a Collesano nella postazione di Lascari, andando a rimpinguare una squadra con più presenza di addetti e cioè formata da 6-7 persone, al cospetto dei 2 autisti e 1 solo addetto SAB.

Se da qui e, a conti fatti si tolgono tre operai alla postazione di Collesano, il servizio rimane inerte e paralizzato nello svolgere  il lavoro di prevenzione incendi.

Non sono bastati dunque i solleciti e le lamentele continue del sindaco che mette in evidenza lo stato di emergenza in cui si trova Collesano se, per sfortuna si dovrebbe trovare sotto le folate di calore su incendi che ormai sono all’ordine del giorno.

Una grave situazione che si ripercuote sul territorio e limitati all’aiuto delle postazioni antincendio che distano oltre i 10 Km.

Rimane la preoccupazione reale di un  sistema e unariforma del settore che ancora deve prendere quota (se lo prenderà) e di una male organizzazione su una questione che dovrebbe prevenire e reprimere cio che di buono c’è sul territorio delle Madonie.

 

Antonio David

 

Lascia un commento

Next Post

Scompare il porto a Menfi (AG), ma è un'illusione

Mar Ago 27 , 2019
Dire bellissimo è poco. Un murales lungo lungo lungo ha fatto scomparire una parte di un brutto muro in cemento armato, sul braccio ovest del porto di Portopalo a Menfi. Da un’ idea dei volontari di Menfi del WWF Sicilia Area Mediterranea, si è passati alla condivisione con l’Amministrazione Comunale, […]