Contrasto al gioco d’azzardo, La Rocca Ruvolo: invito associazioni di volontariato a partecipare al bando della Regione

“Un significativo passo avanti nel contrasto al gioco d’azzardo patologico in Sicilia in attesa del via libera definitivo dell’Ars al ddl, già approvato in commissione Salute, che punta a dare più poteri regolamentari ai sindaci per poter contrastare un fenomeno sempre più dilagante e preoccupante anche nella nostra Isola”. Lo scrive in una nota la presidente della sesta commissione dell’Assemblea Regionale Siciliana, Margherita La Rocca Ruvolo, a proposito del bando pubblicato dall’assessorato regionale della Famiglia e delle Politiche sociali per la presentazione dei progetti finalizzati alla prevenzione e al contrasto della ludopatia e delle solitudini involontarie in particolare nelle persone anziane.

“Un milione e mezzo di euro i fondi stanziati in questa prima fase, rivolgo un invito alle organizzazioni di volontariato e alle associazioni di promozione sociale attive nell’Isola a presentare progetti utili a tutela della salute delle persone, spesso soggetti vulnerabili, che rischiano la dipendenza patologica da gioco d’azzardo e che hanno bisogno di aiuto. Mentre si apprestano ad essere finanziati i primi progetti, l’auspicio – sottolinea La Rocca Ruvolo – è che il ddl sulla prevenzione e il contrasto al gioco d’azzardo patologico possa andare subito al vaglio della commissione Bilancio per le coperture finanziarie per poi essere approvato dall’Aula dove spero possa esserci la stessa unanime condivisione tra le forze politiche così come è avvenuto in commissione Salute. Mi auguro che non si perda  tempo anche perché siamo già in piena emergenza, il gioco d’azzardo va combattuto con urgenza con strumenti legislativi adatti e più risorse economiche”.

 

Lascia un commento

Next Post

Rifiuti nel Trapanese, emergenza continua. Palmeri (M5S): “Centro di compostaggio, cronoprogramma disatteso”

Mer Ago 14 , 2019
Oggi una riunione operativa organizzata dalla deputata, che ricorda come “gli impianti pubblici vadano sostenuti come priorità per evitare nuove emergenze e garantire i servizi di base ai cittadini”. La progettazione dell’impianto di Calatafimi inizierà dopo le ferie di agosto, mentre è stato completato il progetto della discarica di Borranea.  […]