Erice: turbativa d’asta, indagati il vice sindaco e un dirigente comunale

Con l’ipotesi di accusa di turbativa d’asta, la Procura di Trapani ha notificato informazioni di garanzia al vice sindaco di Erice Angelo Catalano e al dirigente comunale Pietro Pedone, architetto.

Con l’ipotesi di accusa di turbativa d’asta, la Procura di Trapani ha notificato informazioni di garanzia al vice sindaco di Erice Angelo Catalano e al dirigente comunale Pietro Pedone, architetto.

I reati contestati sarebbero stati commessi tra il 2016 ed il 2017. Si tratta di uno dei filoni d’indagine su cui sta lavorando la Procura, che sta passando a setaccio, in questi mesi appalti e affidamenti diretti di opere pubbliche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

Palermo: precario tenta il suicidio a Palazzo dei Normanni

Mer Giu 27 , 2018
Tenta il suicidio da un cornicione di Palazzo dei Normanni, precario di una partecipata regionale salvato da un deputato Un lavoratore precario di una partecipata della Regione siciliana, la Sas (Servizi ausiliari Sicilia), ha tentato di buttarsi dal cornicione esterno alla balconata che dà sull’atrio di Palazzo dei Normanni, da […]