Ennesima vergogna: L’assessore regionale Armao e i debiti con Riscossione Sicilia non pagati

Regione, maxi-debito di Armao con la società controllata da lui

 

I VANTAGGI DI FAR POLITICA COLPISCONO ANCHE IL GOVERNO MUSUMECI

ARMAO SI DIMETTA SUBITO CI SONO MIGLIAIA DI SICILIANI ALLA CANNA DEL GAS PER LE CARTELLE ESATTORIALI E L’ASSESSORE AMICO DI MUSUMECI NON LE PAGA

Conflitto di interessi per il vicepresidente: deve 310mila euro a Riscossione Sicilia, la spa (in crisi) che dipende dal suo assessorato. Contestate 22 cartelle esattoriali non saldate
Un debito da oltre trecentomila euro che, da privato cittadino, ha nei confronti della società pubblica che, da assessore, controlla. Eccolo, l’ultimo conflitto di interessi dell’avvocato Gaetano Armao, delegato all’Economia nel governo Musumeci, di cui è vicepresidente. Qui, è bene dirlo subito, non rilevano le vicende personali dell’assessore e della sua ex moglie, al centro di una causa di separazione che è finita anche sul tavolo  della vicenda familiare e personale che merita tutto il rispetto possibile. Qui la vicenda è legata all’ennesimo conflitto d’interessi. Non può gestire una società pubblica chi ha, con la stessa società un contenzioso di 300 mila Euro.
Fonte Repubblica
Il Circolaccio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

Correva l'anno 2014 e Teresa Principato disse : "Messina Denaro lo prenderemo presto"

Mer Giu 20 , 2018
 E Teresa Principato: “Messina Denaro, protezioni e viaggi all’estero ma lo prenderemo presto” CORREVA L’ANNO  2014 tante indagini, arresti, sequestri e ancora Messina Denaro è in vacanza  Non c’è ministro dell’Interno che negli ultimi cinque anni non abbia annunciato l’imminente cattura di Matteo Messina Denaro.  Non c’è magistrato a capo […]