E l’assessore Razza raccoglie l’ennesima figuraccia sul piano sanitario, il Ministro Grillo:”Mai dato l’ok a Razza”

Sicilia, M5S: “Rete ospedaliera, altro che ok. Le bugie di Razza-Pinocchio servono a poco, questo governo rischia la clamorosa bocciatura”

Il Ministro su FB  ieri sera ha scritto:

Apprendo dalla stampa che la Regione Siciliana avrebbe ottenuto da questo ministero e dal ministero dell’Economia un via libera incondizionato al Piano ospedaliero presentato dall’assessore alla Salute, Ruggero Razza, in attuazione del DM 70.

Mi spiace non confermare queste notizie.

Razza annuncia il piano sanitario che prevede il declassamento dell’Ospedale di Castelvetrano forse spinto dai poteri forti della sanità siciliana che hanno sostenuto Musumeci e viene seccamente smentito dal Ministro Grillo. Il Governo Musumeci sta tentando i tutti i modi di far passare un piano che rafforza gli ospedali di Mazara del Vallo, Marsala , Trapani e Salemi 

Un fatto grave che, in altri tempi, avrebbe comportato le dimissioni dell’assessore

La faccia tosta del Governo Musumeci e del suo assessore non conoscono più limiti
Il piano, senza l’ok finanziario del Governo, non può essere varato . Lo dice la legge e non è un capriccio del Ministro Grillo. Lo strano silenzio sulla vicenda dei deputati locali come Turano e Gucciardi. Forse, loro, vecchie “volpi” della politica avevano capito che la partita ancora non era chiusa

Il capogruppo Ars Francesco Cappello: “Presenteremo una mozione di censura all’assessore alla Salute”.

Palermo 10 gennaio 2019 – “Altro che ok per la rete ospedaliera. Se il governo regionale non mette le urgentissime le toppe richieste dal governo nazionale rischia la clamorosa bocciatura da Roma. Le bugie di Razza-Pinocchio, che aveva parlato di approvazione da parte del ministero, purtroppo hanno le gambe cortissime e la smentita del ministro Grillo lo ha palesemente dimostrato”. Lo afferma il capogruppo del M5S all’Ars e componente della commissione Salute di Palazzo dei Normanni, Francesco Cappello, a commento della smentita ministeriale della fantomatica approvazione da parte di Roma della rete ospedaliera siciliana. “Bene ha fatto il Ministro Giulia Grillo – dice Cappello – a smentire Razza, che ha omesso dolosamente di riferire ai giornalisti di dovere ottemperare alle prescrizioni dei Ministeri della Salute e dell’Economia per allineare la rete ospedaliera, approvata con i voti della maggioranza di governo e del PD in Commissione Salute in Sicilia, a quanto prescritto dal Tavolo ministeriale per l’applicazione del DM70.
Se ciò non avverrà, ci pare evidente e logico che la rete si dovrà considerare bocciata. Altro che ok, altro che altro che 5000 assunzioni”.
“Siamo già al 10 gennaio – conclude Cappello – e a parte roboanti annunci smentiti dal Ministro della salute che evidentemente rende più che fondate le critiche avanzate in commissione dai componenti del M5S, ci troviamo di fronte all’ assoluta incompetenza e falsità di un assessore che ha mentito spudoratamente ai siciliani e nei cui confronti il M5S avanzerà una mozione di censura per ottenerne le dimissioni” – conclude Cappello.

Fonte: La Valle dei Templi

Il Circolaccio

Lascia un commento